Cartongessi

Il cartongesso viene largamente utilizzato sia nell’edilizia che nell’arredamento, per controsoffittature, pareti e contropareti, grazie alle sue caratteristiche tecniche che garantiscono un buon isolamento termoacustico, una notevole resistenza all’umidità ed infine un ottimo materiale antincendio.

I vantaggi delle pareti in cartongesso sono la rapidità di posa in opera ,la lavorazione a secco, la riduzione di peso sulle strutture portanti orizzontali, la possibilità di modificare le pareti con disagi ridotti rispetto ad una muratura in mattoni .

Grazie alla sua componibilità , Il cartongesso è la soluzione più versatile e flessibile per realizzare rapidamente ed in tutta economia: adattabile a qualsiasi misura richiesta, con la possibilità di modificare il progetto iniziale anche in corso d’opera, garantendo una perfetta integrazione all’illuminotecnica.

Permette inoltre una regolazione dell’umidità grazie alla sua proprietà igroscopica che assorbe l’umidità in eccesso e la rilascia quando è necessario.

Il sistema cartongesso è costituito dalla lastra in gesso, dall’orditura metallica composta da staffe e montanti in alluminio, viti, elementi di fissaggio e sospensione struttura ,stucchi e nastri per giunti, prodotti complementari quali nastri acustici, paraspigoli, supporti per pesi ed eventuale materiale isolante.

Quando si ha l’esigenza di aumentare l’isolamento termico o acustico di pareti perimetrali o di divisori interni già esistenti, si può ricorrere al sistema a secco in lastre di cartongesso, formando delle contropareti, con la possibilità di aggiungere materiali isolanti come materassini di lana minerale, oppure utilizzando lastre in cartongesso accoppiate con materiali isolanti quali polistirene espanso, estruso oppure lana di roccia o di vetro.

In alcuni casi, quando c’è il rischio di formazione di condensa interstiziale, occorre utilizzare negli accoppiati una lastra di cartongesso già rivestita da un foglio d’alluminio che funge da “barriera al vapore”, impedendo così che l’umidità presente all’interno degli ambienti e che avanza verso l’esterno vada ad imbibire l’isolante, aumentandone la conducibilità termica e riducendo quindi l’isolamento, che porterà ad avere una parete più fredda e faciliterà la formazione di muffe e macchie nere.

Le lastre vanno sempre montate in modo che i giunti sia verticali che orizzontali siano sfalsati, in modo cioè che ciascun giunto non corrisponda a quello del paramento successivo né precedente.

Cartongessi
Cartongessi
Cartongessi
Cartongessi
Cartongessi